FOSSO BANDITO | FIRENZE

DESIGN, INDUSTRIALE

Fosso Bandito | Firenze

Fosso Bandito nasce dalla necessità di riqualificare l’area attigua al Parco delle Cascine, Firenze. Il progetto consiste nella riorganizzazione e riqualificazione di un’area di circa 4500 mq, il cui punto focale è rappresentato dall’elegante ristorante. Anche in questo progetto i punti cardine sono la sostenibilità, il rapporto con l’ambiente naturale, il movimento come simbolo di una nuova energia creativa e l’attenzione ai dettagli. Il ristorante, caratterizzato da una struttura a pianta centrale sottolineata da un grande tavolo circolare continuo che sembra invitare alla socializzazione, posto sotto il grande lucernario centrale, definisce il concept generale. L’obiettivo è creare una connessione concettuale e materica tra il paesaggio in cui si è immersi e la nuova struttura edilizia: si privilegia l’uso di materiali naturali, in particolare pietra e marmo ma anche legno, sia per il pavimento che per il rivestimento di ogni ambiente, dalla sala pranzo ai bagni. All’esterno i servizi che il parco di Fosso Bandito offre sono all’insegna dello svago e del relax (dai giochi per bambini allo spazio spettacoli), ma un disegno sinuoso del parco crea un’atmosfera per niente artificiale e anche qui, sia nei materiali che negli arredi, si è cercato di sottolineare il legame naturalistico piuttosto che negarlo.

PROGETTO

Arch. Massimo Pierattelli

TEAM DI PROGETTAZIONE

Arch. Antonio Saporito

Arch. Andrea Pierattelli

Dott. Daniele Canuti

COMMITTENTE

A.R.K. Srl

PERIODO

2013

DIMENSIONE INTERVENTO

800 mq coperti | area di progetto 6000 mq

STATO

Realizzato

Progetti correlati